Attività educative svolte durante l' anno

laboratorio pittura bimbi

Tutte le attività che vengono proposte dal nido durante l’anno sono espresse in forma ludica, per stimolare l’interesse del bambino e renderlo partecipe.

Numerose sono le attività espressive, manipolative che consentono al bambino di scoprire e esplorare il mondo che lo circonda attraverso la sua esperienza in prima persona. Crediamo molto nel bambino come bambino attivo, protagonista che deve essere stimolato a scoprire, a mettersi in gioco e ad esplorare con curiosità.

Tra le principali attività espressive che vengono svolte in asilo nido ricordiamo:

-educazione musicale

- attività grafico-pittorica

- educazione lettura

- educazione psicomotoria
• Attività di lettura di fiabe, filastrocche e racconti.
• Attività di manipolazione con vari materiali e impasti.

• Travestimenti e attività di drammatizzazione.
• Attività musicali tra cui cantare, ascoltare musica, produrre suoni con strumenti. • Gioco simbolico.
• Gioco euristico.
• Attività motorie guidate e libere.

Educazione alla lettura

La lettura proposta ai bambini fin dai primi anni di vita favorisce lo sviluppo di una futura motivazione alla lettura stessa e, può essere considerata una base per l’acquisizione delle competenze richieste per lo sviluppo cognitivo e linguistico.

Durante l’anno verranno scelti alcuni libri che verranno presentati ai bambini attraverso momenti di lettura ad alta voce.

 

L’approccio al libro e alla lettura, quindi, è importantissimo per i bambini, ed al nido viene curato con attenzione al fine di aiutare i bambini a:

• ascoltare le storie

• sviluppare la capacità di ascolto

• sviluppare la capacità linguistica

• stimolare la curiosità

• seguire la lettura con attenzione

Attività di lettura di fiabe, filastrocche e racconti.

Attraverso la lettura di fiabe e racconti, l' educatore racconta il mondo esterno al bambino.
Attraverso questo ascolto il bambino vive emozioni, si avventura in storie meravigliose, è stimolato a parlare e ascoltare e impara a identificarsi con i personaggi delle favole.

Le educatrici utilizzeranno diversi libri, diverse storie che riprenderanno durante il corso dell'anno per far sì che il bambino le faccia proprie. Alcuni libri saranno a disposizione del bambino affinché possa sfogliarli, guardarli,toccarli liberamente solo con l' osservazione dell'educatore.Nostra convinzione è che il bambino che può conoscere e sperimentare il libro nei primi anni di vita possa davvero apprezzarne la magia.

Educazione grafico-pittorica

Disegnare con le mani

Le attività grafico-pittoriche costituiscono un momento importante nella vita del nido, visto come una delle principali forme di gioco creativo della prima infanzia.

Questo genere di attività deve offrire al bambino l’immediata consapevolezza del prodotto del suo lavoro, pertanto i materiali sono coloratissimi, alla portata di tutti i bambini, accattivanti, di semplice uso e di grande effetto: grossi pennarelli, pitture, colori a dita, cartoncini.

Gli obiettivi che vogliamo raggiungere attraverso queste attività sono:

• stimolare a creatività

• capacità di usare l’oggetto con cui si disegna

• discriminazione dei colori

• discriminazione delle forme

• conoscenza spaziale dentro/fuori, vicino/lontano

• controllo grafico (soprattutto per i bambini più grandi )

Attività grafiche – pittoriche

Al bambino vengono proposte attività con diversi materiali e diversi strumenti: rulli, spugne, tappi di sughero, tempere, colori a dita acquarelli, ecc. ecc. e queste attività verranno svolte sia con le attività svolte dalle educatrici, sia lasciando i bambini liberi di sperimentare.

Educazione musicale

L’educazione musicale contribuisce a formare la personalità globale del bambino, offrendogli nuove possibilità espressive e comunicative.

La musica stimola la percezione uditiva, favorisce la formazione del senso estetico, incoraggia il bambino ad esprimere sensazioni ed emozioni attraverso la preferenza per i diversi generi e strumenti musicali.

I principali metodi usati al nido:

- metodo auditivo che si limita a far ascoltare i brani musicali e ha lo scopo di “educare all’ascolto”;

- il metodo partecipativo che comprende ritmo, danza e canto;

I bambini vengono stimolati attraverso una musica allegra e ritmata sia da strumenti certi insieme ai bambini come ad esempio le maracas costruite con bottiglie di plastica o rotoli di cartone chiusi dove al suo interno è stata inserita la pasta.

Inoltre fondamentale per noi è il canto che svolgiamo quotidianamente prima del pranzo contribuendo così alla socializzazione, alla collaborazione con gli altri e allo sviluppo del linguaggio.

Attività musicali tra cui cantare, ascoltare musica, produrre suoni con strumenti.
A disposizione dei bambini diversi strumenti musicali di facile uso, uno stereo per le educatrici per svolgere attività di canto e di ballo con gli stessi. Questo spazio è importante perché il bambino può individualmente o in gruppo sperimentare i diversi strumenti musicali e sentire il concetto di rumore, suono, differenza tra i vari strumenti e piano piano capire il concetto di intensità e ritmo. Attraverso l' uso dello stereo le educatrici insegneranno ai bambini piccole danze, canzoncine.

Gioco simbolico

gioco simbolico bambini

In questo spazio i bambini potranno sperimentare una delle attività a loro preferite, cioè quella di vivere a modo loro e con la loro fantasia esperienze quotidiane che ricordano casa. Il gioco simbolico nei bambini di questa età è un passaggio fondamentale per il benessere psicofisico del bambino e per la sua crescita personale. Il gioco potrà avvenire attraverso l' uso della loro cucina, dei pentolini, della culla delle bambole con i loro vestiti, degli attrezzi del dottore e dei cestini della spesa.

I laboratori

  • LABORATORI GENITORI AL NIDO

Attraverso ls realizzazione del progetto le educatrici coinvolgeranno i genitori alla vita nel nido. Verranno invitati in diversi momenti dell’anno a condividere le esperienze del proprio bambino attraverso alcune attività guidate.

  • LABORATORIO DI PSICOMOTRICITà

La pratica psicomotoria ha come obiettivo principale quello di favorire e liberare nel modo più ampio possibile l'espressività globale del bambino, fornendogli uno spazio privilegiato in cui poter giocare liberamente.

  • PROGETTO MUSICA

La sensibilizzazione alla musica nella fascia d’età dagli 0 ai 3 anni ha finalità molteplici che riguardano soprattutto la formazione del bambino, oltre che il fargli acquisire competenze prettamente musicali​

Share by: